Schermata 2020 04 30 alle 15.17.32   Schermata 2020 04 30 alle 15.24.33   Schermata 2020 04 30 alle 15.23.57   Schermata 2020 04 30 alle 15.25.23   Schermata 2020 04 30 alle 15.24.49   Schermata 2020 04 30 alle 15.25.06

La Pazzia di Orlando

Starting on 16.02.2024 17:30

LA PAZZIA D’ORLANDO al Ridotto del Teatro comunale dell'Aquila

Schermata 2024 01 30 alle 15.48.282024, 15 Febbraio ore 21:00
16 Febbraio ore 17:30
16 Febbraio ore 21:00
Ridotto del Teatro comunale
L'Aquila
                     link biglietteria

LA PAZZIA D’ORLANDO

Ariosto visto da Calvino
fra destini incrociati

da un’idea di Pietrangelo Buttafuoco
liberamente ispirato all’Orlando Furioso di Ariosto e a testi di Italo Calvino

musiche Patrizio Maria D’Artista, costumi Maria Grazia Cimini, regia e drammaturgia di Graziano Piazza
collaborazione scenica di CONTROLUCE Teatro d’ombre

con Graziano Piazza, Viola Graziosi, Irene Paloma Jona, Nicola Morucci

una produzione Teatro Stabile d’Abruzzo, Teatro Stabile Torino - Teatro Nazionale

Le cose perse in Terra dove vanno a finire? Orlando perde il senno sulla Luna, luogo della nostra
aspirazione e somma di tutte le storie, ne è prigioniero. Cosa rimane? L’esilio della mente, ciò che è
irraggiungibile: l’in-canto. Sempre cercando, Orlando percorre una Terra arida, ormai lunare e trova
nei Tarocchi la composizione del suo racconto, in frammenti di poema che s’intrecciano per
riacquisire la ragione tra Re e Regine di spade, Cavalieri di bastoni, Carro, Sole e Matto: il corto
circuito fa parlare destini incrociati di figure, ombre lontane. L’ordito lunare e combinatorio sogna
le nostre storie e le rielabora, nelle sue ampolle trattiene il dolore di tutte le vite non vissute. Un
mondo all’incontrario al punto d’intersezione di tutti gli ordini possibili.

Ariosto è stato uno dei grandi modelli narrativi di Italo Calvino, per la capacità di collegare razionalismo e libertà inventiva, ironia e rappresentazione lucida e chiara della realtà in tutte le sue sfaccettature.

Da un’idea di Pietrangelo Buttafuoco, l’incontro di due autori geniali, fantasiosi e lunari come Ariosto e Calvino (di cui nel 2023 ricorre il Centenario della nascita) diviene terreno fertile per una narrazione suggestiva, dove le occasioni perdute diventano trame simultanee e piene di nuovi sviluppi.

We use cookies to provide you with a seamless and comfortable user experience on our website.
By continuing to navigate this site you agree to the cookie policy. Learn more about cookies on our Cookie Policy page.